lunedì 20 marzo 2017

...nonostante i gatti!

Buongiorno e buon inizio settimana Truefelini!
Lancio un piccolo sondaggio al quale sono certa risponderete tutti allo stesso modo! Perché dico questo? Perché anche io, come i protagonisti di questo simpaticissimo video, riesco a lavorare... nonostante le mie gatte!
A chi non è mai capitato di doversi "adattare" alle esigenze più che giustificate dei nostri amici pelosi, anche in situazioni particolarmente scomode? 
Un pochino vi ho lasciati interdetti dato che non ho spiegato bene di cosa si tratta, lo so! Quando però si ha a che fare con un gatto, tutto poi diventa chiaro e si comprende esattamente lo stato di giaia sottomissione che ogni umano assume in loro presenza! Perché, diciamocelo, chi avrebbe mai il coraggio di cacciarli via? 
Buona visione e buon lunedì a tutti voi!


lunedì 13 marzo 2017

"I gialli dell'Istrice": la doppia intervista!

Buongiorno a tutti, amici Truefelini!
Ci siamo prese qualche settimana di pausa per raccogliere le idee, decidere come impostare questi nuovi colori di primavera e per definre al meglio i progetti futuri di questo spazio!
Ma come ben sapete, il tempo passa sempre troppo in fretta e ce ne vorrebbe almeno il doppio per riuscire a far tutto quel che ci si prefigge ogni giorno!
E' così che abbiamo deciso di proporvi un "intermezzo" interessante con uno spunto alla riflessione e alla lettura!
Il tempo è sempre stato fondamentale, ma è anche vero che, quando la volontà è tanta, i risultati arrivano copiosi e regalano grandi soddisfazioni! E' questo il caso di Maria Grazia Ferrari, una promettente scrittrice, che ha scelto di esaudire un grande desiderio: pubblicare il suo primo libro!
Di seguito per voi una bella (doppia) intervista all'autrice e ad Istrice, la protagonista indiscussa del libro "I gialli dell'Istrice". Non voglio anticipare nulla, solo lasciar parlare i nostri ospiti!
Buona lettura!

Ciao Maria Grazia, innnazitutto grazie per aver accettato di intervenire qui sul "True Feline good Blog" e dedicarci il tuo tempo. Veniamo subito al succo e facciamoci conoscere dalla comunità:
- nome?
Maria Grazia

- età?
Sopra gli anta

- cosa sei (animale o umano)?
Più di tutto sono una nonna!

- cosa fai nella vita?
Scrivo, leggo e curo le piante del mio giardino, adoro i felini e amo i gatti. 

Ricordi dov'eri quando è nata l'idea del tuo libro? Hai qualche aneddoto da raccontarci in proposito?
Istrice è arrivata nella mia vita attraverso una richiesta di mio nipote Emanuele.
Un paio di anni fa mi ha detto "Nonna visto che ti piace scrivere e leggi spesso libri gialli perché non crei una storia un po' misteriosa da leggere insieme ai miei compagni di classe!". A quel tempo frequentava la terza elementare. Così è nata l'idea di una gatta davvero "speciale" che, destreggiandosi tra il mondo reale e quello fantastico, fosse in grado di risolvere intrighi segreti ed enigmi insoluti. 

Cosa ha ispirato il carattere del personaggio principale?
Il personaggio di Istrice è ispirato alla "mitica" Micia, una gattina straordinaria che ha accompagnato vent'anni della mia vita e che mi ha dato la possibilità di capire quanto mistero e magia ci sia nel mondo dei gatti. 

Parlaci di Istrice: chi è e come ha cambiato la tua vita?
Come personaggio Istrice è affascinante nonostante che, il suo aspetto, dopo alcune vicissitudini "particolari", non è proprio da "concorso di bellezza", ma in compenso ha ereditato da quell'esperienza una capacità intuitiva quasi magica che le dà una marcia in più.
Istrice è una gatta che ha concesso il suo affetto e la sua amicizia ad una ragazzina di nome Viola e dal momento in cui si sono incontrate sono diventate inseparabili! 

"I gialli dell'Istrice" avrà un seguito oppure è un romanzo unico?
Il primo racconto già pubblicato di Istrice si intitola "Il mistero della chiave", ma Istrice ha ancora molte avventure da condividere con i suoi amici quindi ci sarà presto un seguito. 

Hai dedicato il tuo libro a qualcuno in particolare? Se sì, perché?
Il libro è dedicato a mio nipote Emanuele, come autrice perchè l'idea è nata da lui, come nonna perchè è stata una grande emozione! 

Hai qualche consiglio da dare a tutti coloro che vogliono pubblicare un libro ma che credono di non potercela fare?
Il mio consiglio per pubblicare un libro è di non arrendersi mai!

***  *  ***  *  ***  *  ***

Eccoci ora alle domande per la protagonista del libro e proviamo a conoscerla meglio! 

Ciao Istrice e benvenuta su True Feline good Blog! Grazie per avere accettato la nostra intervista e grazie ancor di più per averci dato la possibilità di conoscerti meglio! Ecco qualche domanda che sonda la tua vita e dà qualche dato informativo in più a chi ci legge:
- nome?
Istrice 

- età?
Abbastanza giovane per essere in forma e abbastanza in età per essere saggia. 

- cosa sei (animale o umano)?
Sono un esemplare al femminile di un animale perfetto: il gatto!!! 

- cosa fai nella vita?
Nella vita oltre a sorvegliare che tutto fili liscio nella casa, con annesso giardino della mia amica Viola, faccio qualche passeggiata notturna per accertarmi che nessun intruso violi il nostro territorio. Durante la giornata quando mi annoio un po' darei volentieri la caccia a qualche lucertola, ma Viola non è d'accordo così devo desistere, certo che voi umani certe volte siete difficili da capire! 

- hai o hai mai avuto un umano che abbia in qualche modo ispirato il tuo modo d'essere?
Nonostante qualche volta trovi arduo comprendere l'umano comportamento sono sincera nell'affermare che Viola mi ha rubato il cuore e non posso fare a meno di sentirmi in simbiosi con lei. 

Parlaci di te, del tuo modo di mettere in ordine i fatti e "cogliere" i dettagli essenziali!
Per quanto riguarda me sono molto intuitiva ma anche pratica.
I miei racconti iniziano sempre dall'analisi della vicenda della quale sono stata protagonista, per poi spiegare lo svolgersi degli eventi sino ad arrivare alla soluzione finale che svelerà l'enigma di un segreto mai rivelato. 

Parlaci dell'autrice e raccontaci se è stata brava o meno a descrivere il tuo personaggio.
L'autrice ha fatto tesoro dei miei suggerimenti, quindi non ho di che lamentarmi, ma come si sul dire si può sempre fare di meglio, quindi sorveglierò attentamente il suo lavoro. 

Hai qualche anticipazione da farci su "I gialli dell'Istrice"?
Come anticipazione sui "gialli dell'Istrice" posso dirvi che ho un'intrigante avventura da raccontare con un nuova incognita da svelare. Se l'autrice si dà una mossa presto il testo sarà pronto da pubblicare! 

Parlaci del libro: a chi è rivolto e perché. Dicci perché dovremmo assolutamente leggerlo!
Il libro è rivolto a tutti gli amanti dell'avventura, dell'ignoto e dei segreti nascosti tra concretezza e fantasia, a tutti i ragazzi pronti ad entrare nel mondo sia reale che invisibile ai confini del quale Istrice vive le sue vicissitudini, per poi dipanare la matassa degli avvenimenti con una soluzione sorprendente. Se volete saperne di più leggete "Il mistero della chiave" la prima avventura di una gatta detective. 

Hai qualche consiglio da dare a tutti coloro che vorrebbero affinare il proprio intuito?
Consigliare a voi umani come affinare l'intuito non è facile, noi felini siamo fortunati il "sesto senso" fa parte delle nostre numerose doti. Per imparare a migliorare il vostro intuito vi invito a leggere "I gialli dell'Istrice"!

 ***  *  ***  *  ***  *  ***

Ed eccoci alla fine. Spero che questa "doppia intervista" vi sia stata gradita e mi auguro di vero cuore possiate scoprire ne "I gialli dell'Istrice" una piacevole lettura.
Prima di salutarvi augurandovi uno splendido inizio di settimana, vi lascio i contatti utili di Maria Grazia Ferrari e l'immagine di copertina del suo libro.