lunedì 12 giugno 2017

Come una magia: nuova vita e nuovi giochi


Quante volte abbiamo letto di articoli assolutamente interessanti sulla possibilità di trasformare oggetti di uso comune in fantastici giochini per i nostri amici animali? E quante volte ancora abbiamo pensato di mettere in pratica quelle ideuzze, con grande soddisfazione dei nostri amici canidi o felidi?
Ebbene, io ci ho provato spesso, a volte riuscendo nell'intento, altre volte misurando la mia estatica voglia di "Art-Attack" in sbadigli felini così assolutamente mirati, da rendermi conto io stessa che quello era stato tempo perso! 


Eppure non bisogna mai demordere, perché ogni amico peloso ha il suo carattere e ogni carattere va soddisfatto in maniera differente. Ci vuole pazienza, costanza e una grande voglia di mettere alla prova anche se stessi, magari facendosi aiutare dai "piccolini" della famiglia. Solitamente i bambini si divertono moltissimo, quando gli si chiede di sperimentare un nuovo gioco... e vi assicuro che la loro fantasia galoppa ancor più della nostra!


Come dicevo, io ci ho provato e qualche tempo fa mi sono ritrovata un vecchio lenzuolo matrimoniale da strappare per farci i "panni per tirar via la polvere" (non so se da voi si usa, ma mia nonna strappava tutte le lenzuola vecchie in grandi quadrati per portare a nuova vita quel che non poteva essere più adoperato nel suo uso primario, diciamo così!). In un lampo - di genio? - prima di adoperarmi a creare dei maxi quadratoni di stoffa, ho strappato per il senso lungo del lenzuolo tre strisce di circa tre centimetri di larghezza. E immaginando di crearne laccio lungo resistente, ho cominciato a intrecciarle.


Certo, il risultato è estremamente grezzo, ma per l'uso che ne ho successivamente fatto sono stata più che soddisfatta! Ne ho create due e grazie al "buco" naturale nel quale inserire il polso, riesco a far giocare le mie batuffole per ore. Non solo quando sono io stessa a porgere loro la treccia, ma anche appendendogliela a qualche sedia o in alto, rendendola appetitosa da acchiappare.


Voi che mi dite?
Nei vostri attacchi d'estro, riuscite a creare qualcosa di davvero utile per i vostri amici animali?
Lo avete già fatto? Fantastico! Mandateci le vostre foto e le pubblicheremo in un post dedicato!
Come al solito i contatti li conoscete (sono qui al lato) e qualora voleste scriverci anche di buffi episodi legati a questi oggetti creati con poco, io e Silvia ne saremmo felicissime!
Buon inizio settimana e buonissimo inizio di (quasi) estate!

6 commenti:

  1. Che bel gioco riciclato!Io una volta ho costruito un gioco utilizzando il rotolo della carta igienica terinato,l'ho tappato,fatto dei buchi e mettevo dentro le crocchette.però non so che fine ha fatto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kilara sììì! Lo conosco (ne viste tantissime varianti anche su Pinterest), ma non ho mai provato a replicarlo, chissà come mai!
      Sarà la prossima idezza da mettere in pratica! :)

      Elimina
  2. Ciao Robi, io faccio spesso "giocattoli" ai miei bimbi pelosi...Nerone adora le scatole di cartone, Minoù invece ama spago e gomitoli vari (che naturalmente usa solo in mia presenza perchè ho sempre paura che ci si strozzi...non si sa mai! ) Ho fatto anche alcuni post tipo questo

    http://leideedibilibina.blogspot.it/2016/12/regali-per-i-nostri-amici-pelosi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen che dire che non ti abbia già scritto nel post: COMPLIMENTI! Ci vuole davvero tanto amore per loro, quando gli si dedica il nostro tempo con ingegno e voglia di farli felici!
      Prenderò certamente spunto dai consigli che hai dato e mi sarebbe anche piaciuto essere così brava a cucire, ma ahimè, mi sa che i miei risultati non sarebbero altrettanto belli! :)
      Sono certa però che le mie bimbe non ne avrebbero a male e le apprezzerebbero lo stesso! :D

      Elimina
  3. Bellissima idea, Robi!!! Tra l'altro che bel treccione che ti è venuto!! Si può ben capire che soddisfazione sia per le tue gatte affondarci unghiette e denti! Tanti anni fa feci, così d'istinto, un topo di stoffa usando vecchi calzini e un pezzo di un laccio di cuoio per la coda. La gatta che avevo allora, Sissi, ne andò pazza e fu da sempre il suo giocattolo preferito, ben di più dei classici topini che si comprano nei negozi per animali. P.s. Anche da me si usa "disfare" le lenzuola usurate per farne stracci da polvere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvietta non sai quanta soddisfazione! :D
      E quanta ne danno a me, quando le vedo giocare con talmente tanta foga che dopo decine di minuti che sono lì a saltare, si fanno leggermente da parte e si "spalmano" letteralmente a terra stanche, perché non ce la fanno più! :D
      In fondo, a loro basta così poco... e a noi serve niente per regalarglielo... e perché non farlo? ;)
      Sono sicurissima che il "topino" creato da te sia stato il preferito... sempre per la medesima regola: ciò che li attira non sono i dettagli perfetti, ma quanto quel gioco li incuriosisca e li faccia giocare alla caccia o alla lotta!
      Benvengano i calzini e gli spaghi, quando serve! :D
      Ti mando un baciottolo Silvietta, sono presa, ma ti scrivo presto! Coccole alla Paci! <3

      Elimina